Altezza giusta per il lavabo: quanti centimetri in base al modello

Una delle domande a cui pochi sanno rispondere, ma che tutti prima o poi si trovano ad affrontare è a che altezza va montato il lavabo del bagno. Quando si progetta il bagno, infatti, si pensa ai colori, al modello preferito, alle esigenze di utilizzo, alle dimensioni, ai materiali, ma quasi mai si progetta l’altezza alla quale far arrivare il piano. Ovviamente è un quesito che riguarda i mobili bagno sospesi, visto che quelli che poggiano terra hanno già una misura definita.

Conoscere l’altezza giusta non è solo importante per progettare l’acquisto e l’installazione di altri componenti, ma anche per poter poi utilizzare il lavabo correttamente e comodamente, senza fatica e senza farsi venire il mal di schiena.

Qual è l’altezza corretta per il tuo lavabo?

Molte volte si tende a sottovalutare l’arredamento del bagno perché troppo spesso considerato un luogo pratico ed essenziale. In effetti è così, ma questo non toglie che sia anche un ambiente che merita attenzione e gusto estetico. L’equilibrio dell’occhio, insomma, deve sposarsi con il buon utilizzo di quanto esso contiene. È indispensabile quindi calcolare e studiare bene gli accessori che lo compongono. Vanno presi in considerazione le dimensioni del prodotto in relazione allo spazio; la disposizione dei vari arredi (in modo che ci sia spazio frontalmente e lateralmente), ma anche l’altezza giusta a cui installare i mobili.

L’altezza dei sanitari va calcolata considerando l’utilizzo di un determinato prodotto e l’altezza degli utilizzatori. Se si usa quel lavabo di frequente per lavare i capelli si avrà bisogno di un’altezza diversa rispetto a quella che si necessita per lavare abiti (nel caso di un lavabo in lavanderia). L’altezza incide sulla fruibilità del prodotto, insomma, quindi è un elemento da considerare non secondario.

L’altezza standard del lavandino è di 85 cm: considerando un lavandino classico, usato da adulti di media statura. Se gli utilizzatori sono alti, si aumenterà di qualche cm il livello del piano, in caso contrario, cioè se le persone sono di altezza inferiore, si abbasserà il lavabo. In ogni caso è sconsigliato installare il mobile del lavabo sotto ai 70 cm.

Per ogni tipologia l’altezza corretta

Quando bisogna decidere l’altezza del lavabo è importante capire innanzitutto di che tipo di lavabo parliamo. Diverse tipologie, infatti, possono richiedere diverse altezze. Per un lavabo d’appoggio, per esempio, si dovrà tenere in considerazione non solo l’altezza del mobile sino al piano d’appoggio, ma anche l’altezza stessa della vasca che è molto variabile, visto che ce ne sono di 5 cm, ma anche di 25. Se questo lavabo ha la rubinetteria a incasso al muro, bisognerà calcolare anche l’altezza di questa (di solito 20-50 cm sopra in base al modello preciso).

Per altri tipi di lavabo, a livello con il piano d’appoggio, le cose si fanno ovviamente più semplici. In caso di dubbio, comunque, vale la pena scegliere un’altezza standard che non sarà mai eccessivamente bassa o alta. Normalmente la posizione degli scarichi non incide sulla posizione (in termini di altezza)  del mobile del lavabo perché con tubi curvi è possibile regolare l’altezza in base alla necessità.