Barbecue a gas: tutto quello che devi sapere per scegliere quello giusto

Il barbecue non è solo un modo di cucinare, ma è un vero e proprio rito sociale. Ecco perché chi desidera munirsi di un prodotto di questo tipo di solito desidera qualcosa di valido, sicuro, durevole. Non importa se poi lo si utilizzerà un giorno sì ed uno no, quello che conta è che quando si utilizza il barbecue faccia il suo lavoro e lo faccia bene.

In commercio oggi ci sono moltissime tipologie di barbecue, ma non sono tutti uguali. Non tanto per la questione estetica, ma per la modalità di utilizzo. A meno non si intenda aprire un ristorante che faccia grill, la cosa migliore da fare è scegliere qualcosa che permetta di essere utilizzato facilmente e che in poco tempo sia pronto per poter cucinare e dare il via al momento sociale. Ecco che quindi uno dei prodotti più consigliati in assoluto è il barbecue a gas.

I vantaggi del barbecue a gas sono difatti la rapidità e la semplicità di utilizzo, il buon prezzo, il risparmio di spazio, la possibilità di controllare e gestire tutto agilmente pur senza grande esperienza.

Il barbecue a gas: com’è fatto e come funziona

Il barbecue che funziona a gas è composto da una vasca di dimensioni variabili fatta in materiali che resistono alle alte temperature, quindi materiali refrattari come acciaio o ghisa. La vasca in base al modello può essere chiusa da un coperchio oppure essere aperta: nel primo caso si evita di disperdere la temperatura nella zona cottura, si cucina ancora più in fretta e si conservano gli aromi.

All’interno della vasca ci sono di solito le griglie per la cottura. Spesso si tratta di più griglie per poter cucinare così alimenti differenti in contemporanea. I modelli più performanti hanno ruote alla base e spazio sufficiente per riporre gli strumenti per cucinare, i condimenti o i piatti con le pietanze pronte. Sotto la vasca si trova di solito un tubo di gomma per il collegamento della bombola a gas che andrà fuori o sotto alla vasca.

Aperto il rubinetto della bombola, premendo un tasto è possibile accendere il fuoco. In base al modello questo uscirà da uno oppure da più bruciatori. Delle manopole consentono di regolare l’intensità della fiamma.

Quando questo prodotto è la soluzione migliore?

Le griglie a gas sono il prodotto ideale per chi vuole utilizzare il barbecue spesso e senza dover iniziare ad accenderlo ore prima. In poco tempo, infatti, dall’accensione con il gas è tutto pronto e caldo per cominciare a grigliare. Il risultato è il medesimo che si ottiene con il barbecue classico a braci, salvo eventualmente per l’aroma data proprio dalla legna.

Cucinare con il barbecue che funziona a gas è come cucinare usando i normali fornelli a gas della cucina, se non per il fascino di essere all’aperto. Un bel vantaggio quindi, se l’interesse non è tanto il gioco con il fuoco ma grigliare. Con questo tipo di prodotto si possono inoltre evitare proprio quei cattivi odori della carbonella. Una volta impiegato, il barbecue a gas si pulisce molto più facilmente di qualunque altro modello.

I modelli di barbecue con la bombola a gas in commercio sono tanti e diversi. Se l’ambiente dove li si deve inserire è ampio ce ne sono di grandi e strutturati, con più fuochi, griglie importanti e tanto spazio d’appoggio. Se invece l’ambiente è più ristretto, non c’è problema, in commercio ce ne sono anche di più piccoli e semplici. Il barbecue a gas, insomma, è per tutti.