Come scegliere il lampadario a sospensione più adatto per casa tua

I lampadari moderni sono un prodotto perfetto per arredare una casa altrettanto moderna! E sono in grado, con stile ed eleganza, non solo di rispondere alla necessità pratica di illuminare, ma anche di arredare e creare così un ambiente armonioso e funzionale allo stesso tempo. Spesso i lampadari sono proprio pezzi decorativi, capaci di essere utili, ma anche talmente belli, da mettere in secondo piano ogni altro oggetto della stanza, decorandola e rendendola preziosa.

Nella scelta del lampadario però non bisogna mai lasciarsi andare all’emozione di fronte a un bel prodotto, dimenticando di considerare dove andrà inserito. Per una buona scelta, infatti, è indispensabile prendere in considerazione molte cose: le dimensioni, in primo luogo, ma anche la funzionalità a cui la luce deve adempiere.

I lampadari pendenti sono un vero must al giorno d’oggi e ce ne sono per questo moltissime tipologie. Ce ne sono di più o meno larghi e più o meno lunghi: non tutti si adattano ad ogni stanza però e bisogna fare attenzione a non cadere nell’eccesso o, al contrario, a non scegliere qualcosa di troppo mignon. Come si sceglie il lampadario pendente giusto per la propria casa fra tanti prodotti in commercio? Vediamolo.

Come scegliere il giusto lampadario pendente

Stili in armonia e giochi di contrasto

Un lampadario moderno pendente è di solito qualcosa che si fa notare e che di certo non passa inosservato, anche se l’ambiente è ampio. È per questo motivo che è il prodotto giusto, nella maggior parte dei casi, se lo stile della casa è moderno. Questo non significa che se l’arredamento segue lo stile classico non si possa scegliere un prodotto moderno, ma solo che bisogna andarci con i piedi di piombo, ovvero che bisogna essere proprio bravi ed esperti per far spostare stili così contrastanti fra loro. Un lampadario moderno pendente inserito fra mobili d’antiquariato, se inserito con gusto, può rinfrescare l’ambiente e renderlo brioso, stemperandone la rigidità. Se invece si cade in errore, beh, il risultato è un pugno in un occhio.

Ad ognuno la sua…sospensione

Non tutti i lampadari a sospensione vanno bene per tutti gli ambienti di casa, di conseguenza quando si compra bisogna avere le idee chiare su dove si metterà quel prodotto. È importante seguire i colori ed i materiali della stanza, ma anche valutare le dimensioni. Se la stanza è piccola, bisognerà limitare il diametro occupato dal lampadario, altrimenti ne verrà occluso. Se l’ambiente è grande, invece, bisognerà che sia generoso nelle dimensioni per non perdervisi. Attenzione particolare nella scelta deve essere data alla funzionalità del lampadario in quella stanza: se parliamo di un ambiente “pratico” come la cucina, sarà importante vederci bene. In luoghi dedicati al relax, come la stanza da letto, invece andrà bene anche un tipo di illuminazione più soft. La lunghezza del lampadario dipende dall’altezza della stanza e dalla posizione del prodotto stesso. In tutti i casi non si dovrebbe, ovviamente, toccare il lampadario con la testa!

La bellezza dei lampadari moderni a sospensione

Per quanto riguarda i colori, fortunatamente, i lampadari moderni sono piuttosto neutri e si abbinano quindi molto facilmente. Accanto a materiali inusuali che a volte però stancano, ci sono opere d’arte dell’illuminazione fatte in semplici vetro e acciaio, capaci di affiancare luce e freddezza. Il vetro, bianco o colorato, permette di espandere la luce in tutta la stanza. L’acciaio la riflette massimizzando la resa ottica. Lo scenario è unico e dipende molto dai gusti personali dei padroni di casa.