Consigli per una corretta cura e manutenzione della vasca idromassaggio

La vasca idromassaggio è oggi un prodotto che sempre più persone scelgono di installare in casa. Il motivo è molto semplice: ad un costo che oggi è sostenibile per tutti, specie se si acquista online direttamente dal fornitore, è possibile godere di un’esperienza piacevole ogni volta che se ne ha voglia. A differenza di quanto qualcuno potrebbe pensare, la vasca idromassaggio non ha bisogno di grande manutenzione, ma solo di piccole attenzioni ed accorgimenti che diventano ben presto un’abitudine.

Prendendosi correttamente cura della vasca idromassaggio durante le fasi di pulizia, è possibile avere sempre un prodotto con pulizia ed igiene ottime e garantirsi sempre un relax di livello come la prima volta.

Igiene e pulizia approfondita del sistema

Dando per scontato che si rispettino divieti di utilizzare bagnoschiuma non appositi, è necessario poi prendersi cura della vasca senza troppa fatica. In commercio ci sono prodotti con sistemi di disinfezione automatica, altri invece non lo possiedono, ma sono comunque facilmente gestibili in altra maniera. Esistono prodotti appositamente creati per una pulizia ed igienizzazione della vasca e delle sue componenti, quali tubi e tubetti, bocchette, aspiratori. Se c’è un sistema automatico si procederà riempiendo il serbatoio apposito con un prodotto igienizzante specifico. In questi casi non occorreranno che pochi minuti perché il sistema procederà da sé alla disinfezione dei vari elementi.

In alternativa sarà comunque possibile procedere da sé, riempiendo la vasca oltre il minimo e mettendo il prodotto disinfettante direttamente nell’acqua (in base alle dosi consigliate), azionando poi l’idromassaggio per far sì che circoli in tutto il sistema. Occorrono normalmente una ventina di minuti di funzionamento. A questi si aggiunga poi il tempo necessario per il risciacquo del sistema che si fa allo stesso modo, ma senza l’aggiunta del prodotto all’acqua. Tale procedura andrebbe fatta una volta al mese, anche se ovviamente dipende da quanto si usa la vasca.

Lotta al calcare

Per il corretto funzionamento della vasca da bagno è necessario prestare attenzione al calcare, uno dei primi elementi che potrebbero con il tempo danneggiare il sistema. Per una corretta lotta al calcare esistono anche qui prodotti appositi e si utilizzano più o meno come il disinfettante di cui si è appena parlato. A differenza di quanto qualcuno potrebbe pensare, il calcare si forma indipendentemente da quanto si utilizza la vasca perché è un problema che dipende direttamente dall’acqua e dalla sua durezza.

Per eliminare il calcare dalla vasca e dai suoi sistemi interni è necessario usare prodotti appositi in maniera regolare, in modo tale che ogni volta il sistema rimanga sempre pulito. Se si lascia passare troppo tempo si rischierà che, nonostante i lavaggi, rimanga ogni volta sempre più residuo che con il tempo compromette il buon funzionamento del prodotto.

Quando ci sono graffi e ammaccature

Utilizzando la vasca può accadere di graffiare la sua superficie. Anche se i rimedi della nonna direbbero di utilizzare prodotti abrasivi o liquidi come l’alcol o addirittura l’acetone, è bene guardarsene. Questi infatti potrebbero danneggiare ancora di più la vasca. Le moderne vasche idromassaggio sono molto resistenti, ma qualora si graffiassero è meglio seguire procedure precise in base al tipo di materiale.

La carta abrasiva a grana fina va bene se il graffio è poco profondo, altrimenti risulta inutile. In questi casi è meglio utilizzare una pasta lucidante a più step, una mano alla volta. Per ripristinare la lucentezza del materiale della vasca, persa nel tempo o a seguito di una riparazione come queste appena descritte esistono prodotti appositi plastificanti capaci di rendere la vasca luminosa e come nuova in poche mosse.