Minipiscine idromassaggio da esterno: la questione installazione

L’arrivo della primavera sta facendo a tutti venire voglia di stare all’aperto e chi ha un giardino, di conseguenza, si sta organizzando in tutto per farlo al meglio. Oltre ad acquistare l’arredo per il giardino, piante e fiori e magari il barbecue, i più viziosi non si stanno di certo facendo sfuggire l’opportunità di acquistare una bella sauna da esterno o una minipiscina da giardino. Dopotutto la lunga permanenza a casa dell’anno scorso ha fatto comprendere a tutti la necessità di organizzare bene il proprio spazio domestico per passare del tempo prezioso anche a casa propria.

A differenza di quanto si potrebbe credere, dotare il proprio terrazzo o giardino di una vasca idromassaggio o una sauna è meno costoso e difficoltoso di quanto si potrebbe pensare. I costi, infatti, negli ultimi anni sono decisamente diminuiti, specie se si acquistano i prodotti online direttamente dai produttori, come su ImportForMe. Anche l’installazione è tutto sommato facile e non richiede in ogni caso l’impiego di personale esperto specializzato, come vedremo.

Minipiscine: installazione

Se stai pensando di comprare una mini piscina per il tuo giardino, allora probabilmente hai voglia di rendere questo spazio ancora più sfruttabile e godibile di quanto non lo sia magari oggi. Intendi probabilmente puntare al tuo benessere, ma anche alla creazione di una piccola preziosa oasi per te e la tua famiglia, dove rilassarsi e lavare via lo stress quotidiano.

Questione di spazio

Per installare un prodotto di questo tipo non occorre chissà che capacità e nemmeno tanti requisiti, ma ovviamente è necessario che lo spazio adibito al prodotto sia adatto. La dimensione dello spazio non conta, anche perché le minipiscine che si possono trovare oggi sono anche molto piccole, ma è chiaro che deve essere sufficiente a contenere interamente e in modo stabile la minipiscina e che vi sia attorno anche uno spazio necessario a muoversi.

In base all’utilizzo che se ne intende fare o alle proprie esigenze, bisognerà valutare il luogo migliore. La cosa migliore per godersi la minipiscina è ovviamente averla in uno spazio dove si può avere discrezione, ma sufficientemente illuminato quando si decide, per esempio, di utilizzarla durante gli orari serali. Se si vuole, inoltre, utilizzare la piscinetta in inverno sarà utile scegliere un’area sotto ad un pergolato o al riparo.

Questioni tecniche

Una delle prime cose da valutare è la qualità del prodotto, inteso come tecnologia e materiali di costruzione. Essendo un prodotto che va all’esterno, infatti, esso deve essere in grado di resistere alle intemperie, al freddo etc. è chiaro che il proprietario dovrà metterci la propria parte, facendo la giusta manutenzione, ma l’acquisto di un buon prodotto è la base per non avere problemi. La piscina va installata su un piano dritto, su una base in cemento o delle piastre ben livellate, altrimenti si potranno avere problemi nella regolazione dell’acqua.

Per funzionare essa ha necessità anche ovviamente di un attacco all’acqua e all’elettricità per funzionare. Il consumo è di fatto basso nelle minipiscine moderne, ma è opportuno valutare la portata e i consumi del prodotto prima di procedere.