Monopattini e bici elettrici: tanti vantaggi e oggi anche il bonus statale

Già nel 2019 sono stati tantissimi a scegliere di comprare una bicicletta elettrica o un monopattino elettrico perché i vantaggi di questa tipologia di mezzi sono tantissimi. Con l’attuale situazione pandemica questi vantaggi sono ancora di più e, tra l’altro, c’è anche in arrivo il bonus statale per l’acquisto di veicoli prevalentemente a propulsione elettrica. Si parla di contributi al 70% sino a un massimo di 500 euro. Il Governo, infatti, ha stanziato a momento 75 milioni di euro che potrebbero tuttavia aumentare se c’è disponibilità e se le richieste supereranno questo budget.

Il “bonus mobilità alternativa” come funzionerà?

Il bonus, secondo quanto detto dal Ministero, sarà per tutti, indipendentemente dal reddito. Le persone dovranno acquistare i veicoli presso rivenditori autorizzati, pagando regolarmente e conservando la fattura o lo scontrino per poterli poi caricare sulla piattaforma messa a disposizione dal Ministero dell’Ambiente.

Un po’, diciamo, come si è fatto per l’acquisto dei seggiolini antiabbandono. A seguito di tale procedura e dopo aver fornito il proprio iban ecco che dopo un certo periodo il bonus verrà accreditato sul conto corrente. A momento ancora il tutto non è attivato, ma dovrebbe partire tra pochissimo. L’indicazione a momento è di permettere di caricare le spese sostenute a maggio retroattivamente.

Muoversi con la bici elettrica o il monopattino nell’Italia del Coronavirus

Dal momento che si intende favorire lo spostamento individuale con questo genere di mezzi, a sfavore dei mezzi pubblici (per evitare l’affollamento di persone su mezzi che tra l’altro saranno contingentati) e dell’auto privata (che inquina e fa aumentare il traffico), molte città si stanno mobilitando per la costruzione di nuove piste ciclabili e per il rinnovo di quelle presenti.

Dopotutto già dallo scorso 4 maggio c’è stata una decisa apertura ad una mobilità sostenibile ed i protagonisti sono (e saranno ancora di più all’uscita del bonus) la bicicletta elettrica e il monopattino elettrico, almeno nelle città.

La questione prezzo, infatti, era forse l’unica cosa che poteva un po’ far sorgere qualche dubbio su questo genere di articoli. Abbattuto il costo, però, con il bonus: saranno in tantissimi ad approfittare per dotarsi di una nuova bicicletta elettrica.

I vantaggi della bicicletta elettrica: perché comprarla

Risparmio! – Con la bicicletta elettrica l’automobile potrà restare parcheggiata a lungo e molte famiglie potrebbero decidere di tornare ad averne una sola per nucleo familiare. Si potrà così risparmiare sul costo della benzina, della polizza assicurativa, sul bollo, sulla manutenzione del mezzo. Chi era abituato ad utilizzare i mezzi pubblici potrà evitare la spesa dell’abbonamento che di solito non è di certo economica.

Un aiuto per l’ambiente – Limitando l’uso dell’automobile privata si limiterà l’inquinamento atmosferico contribuendo al miglioramento dell’aria nella propria città e tendendo una mano all’ambiente che ci circonda.

Salute – Andare in bicicletta fa bene alla salute. Innanzitutto si respira aria buona e psicologicamente stare all’aria aperta scarica la tensione e fa cominciare bene la giornata. La bici elettrica ha la pedalata “assistita” questo vuol dire che anche se i grandi sforzi si possono evitare, un po’ di attività la si fa ed è tutta salute!

Risparmio di tempo – In alcuni casi con la bicicletta, anche se si allunga il tragitto e si corre meno che con la macchina, si risparmia tempo perché non si resta fermi in colonna per strada, né al semaforo e una volta arrivati dove si deve non serve cercare parcheggio. Un gran bel vantaggio!