Saune da interno: come riconoscere un prodotto di qualità?

Se sei un’amante della spa ma non hai sempre voglia di uscire di casa per godertela, allora dovresti seriamente pensare di installare direttamente a casa tua una bella ed efficiente sauna da interno. Questo prodotto ti consente di godere in tutta comodità, senza dover scomodarti a prendere l’auto e recarti in un centro benessere, di una pratica rigenerante e rilassante come la sauna. È scientificamente provato che la sauna è una pratica che fa molto bene al corpo sotto molti punti di vista.

I vantaggi sono molteplici. Innanzitutto la sauna fa bene alla pelle, infatti essa fa dilatare i pori e consente alla pelle di purificarsi ed eliminare le tossine. Sudando poi è possibile favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso che normalmente tendono a ristagnare nel corpo. Il beneficio comunque immediato della sauna è la vasodilatazione: il battito aumenta, il sangue circola più in fretta e il corpo si purifica, innalzando anche il suo sistema immunitario. Il calore fa rilassare la muscolatura, facendo sì anche che la persona si rilassi.

Quando si acquista la sauna da interno è necessario tenere presente le relative caratteristiche costruttive per accertarsi che si tratti di un prodotto sicuro ed efficiente nel corso del tempo.

Il segreto di una buona sauna è il legno

Innanzitutto è bene sapere che la cabina per la sauna dovrebbe essere fatta interamente di legno (salvo l’ulteriore coibentazione interna che evita perdite eccessive di calore), dal soffitto al pavimento, ma anche in tutte le componenti interne come le panche dove sedere e la griglia protettiva per la stufa interna.

Perché il legno? Perché si tratta di un materiale naturale dai molteplici vantaggi. Innanzitutto quello di assorbire il vapore acqueo, con la conseguenza che anche il materiale stesso contribuisce a tenere l’aria asciutta come si suole in una sauna. Esso, poi, assorbe il calore senza però che il materiale diventi incandescente o che si surriscaldi mettendo a rischio di scottamento. Il legno ha poi la grande proprietà di essere irraggiante, cioè esso è in grado di creare quel clima e quel profumo tipici della sauna che la rendono gradevole e benefica.

In una buona sauna il legno è di qualità e ben levigato, così da permettere un uso senza problemi anche a fronte di sbalzi termici elevati. Esso dovrebbe essere inoltre privo di verniciatura chimica che potrebbe provocare esalazioni pericolose per l’organismo. Di solito i materiali sono l’abete, il tremulo, la betulla, il pioppo, l’abachi, l’hemlock, il pino Douglas perché hanno fibre resistenti e dure.

Altre caratteristiche della sauna di qualità: dettagli di costruzione

Oltre all’utilizzo di un buon legno, per avere una sauna di qualità è necessario che ogni componente sia correttamente montata e ubicata. All’interno della sauna da interno ci saranno per esempio la stufa elettrica che dovrà essere regolata da un termostato ad alta precisione.

Tutti questi dispositivi dovranno essere protetti da un involucro specifico, di solito in metallo, schermato a sua volta da una griglia di legno. Sopra alla stufa viene messo normalmente un contenitore sempre in metallo dove sono ubicate delle pietre vulcaniche. Questo perché esse sono in grado di trattenere il calore rilasciandolo piano piano.

Ogni sauna ha una centralina di regolazione con un termostato, un misuratore e un controller da cui si possono gestire le luci interne, le resistenze, i sistemi di allarme. Fondamentale anche per una buona sauna è che il sistema di areazione, cioè di ricambio dell’aria, sia buono: di base ci devono essere delle aperture in alto ed altre in basso: le prime per l’uscita dell’aria e le seconde per il suo ingresso.