Spa in casa: cosa ti occorre per realizzarla

Al giorno d’oggi la vita è molto più frenetica di un tempo. Indipendentemente dal tipo di lavoro che una persona svolge, si è sempre un po’ di corsa. È per questo che in tanti c’è la voglia di passare a casa qualche momento di relax per rigenerarsi. Come fare? Certo una bella doccia calda è un valido aiuto e anche un po’ di zapping sul divano, ma anche se di certo ci si rilassa non si può dire che ci si rigeneri. La stanchezza in corpo rimane e i muscoli rimangono tesi, così i nervi in generale del corpo.

Ecco perché al giorno d’oggi sono in tanti a pensare di costruire una piccola Spa in casa propria. Una volta questa era solo destinata ad hotel e strutture professionali, ma oggi le cose sono cambiate: in commercio ci sono soluzioni a portata di mano che consentono di farsi una Spa nella propria abitazione senza troppe difficoltà e senza nemmeno spendere tanto.

Centro benessere in casa: dove?

La prima cosa da fare è sicuramente quella di individuare gli spazi nei quali realizzare la Spa. Questi non dovranno essere necessariamente grandissimi, ma sufficienti per installare i vari elementi e per muoversi in sicurezza e tranquillità. Se lo spazio non è sufficiente si dovrà pensare di predisporre uno spazio apposta, nel seminterrato ad esempio o all’esterno.

L’ambiente più consono alla costituzione di una Spa in casa è di certo il bagno. Questo perché in questo ambiente la pavimentazione, gli arredi, i decori sono già pensati e fatti per poter stare anche in un ambiente umido e non si rovineranno. Chi ha bagni piccoli o comunque uno spazio esterno molto grande può anche pensare di mettere degli elementi all’esterno, come la sauna o una bella vasca idromassaggio ( ecco una guida su come sceglierla ) .

In base alle proprie preferenze e possibilità si faranno lavori in muratura oppure si adotteranno molto comodamente prodotti prefabbricati. Indispensabile tenere in considerazione per il centro benessere domestico è il fattore impianti: occorreranno l’impianto elettrico e anche quello elettrico.

Spa in casa: con quali elementi farla?

L’idromassaggio: una cabina doccia idromassaggio (da fare da soli) o una minipiscina idromassaggio (da fare anche in due o più) sono elementi indispensabili per una Spa. Oltre ai benefici innegabili dell’acqua calda e del massaggio fatto con essa, infatti, l’idromassaggio è proprio uno degli aspetti più rilassanti in assoluto, ecco perché dovrebbe sempre esserci.

In base ai modelli cambiano le funzionalità: alcuni box doccia idromassaggio consentono anche di avere in un unico prodotto: il bagno turco, la cromoterapia, la doccia emozionale, l’ozonoterapia ed altre funzioni. Altre funzionalità possono esserci nel caso della minipiscina o della vasca idromassaggio, anche se ovviamente esse sono meno per via della mancanza di un ambiente ermetico.

Il percorso benessere non può non prevedere una sauna e un bagno turco. La sauna in legno è un classico la cui storia risale a centinaia e centinaia di anni fa e i cui benefici sono conosciuti da sempre. Le dimensioni e le caratteristiche possono cambiare, ma in tutti i casi è uno dei prodotti irrinunciabili per una Spa domestica come si deve.

Infine, se se ne ha la possibilità e lo spazio sarebbe bene aggiungere anche, a completamento di una Spa perfetta elementi come: una doccia emozionale, un tepidarium, un percorso Kneipp, una grotta del sale. Tutto dipende tuttavia, oltre che dalle esigenze e dal budget, dallo spazio a disposizione e la manutenzione che si intende fare: più elementi comporteranno sì più benessere, ma anche maggiore impegno.