Spa nel tuo giardino: come crearla, quanto spazio occorre e altri dettagli

Per creare nel proprio giardino o spazio esterno un’oasi di relax per rilassarsi e ricaricarsi di energia non occorrono né grossi capitali, né tantissimo spazio. Infatti è sufficiente un angolino per inserire una bella sauna da esterno. Le tipologie in commercio sono diverse, grandi e piccole. La varietà di modelli in commercio è ampia e variegata, cosicché ognuno può trovare il modello che si adatta meglio alle sue esigenze e a quelle dell’ambiente in cui la sauna va inserita.

La struttura principale della sauna è quella della cabina a cui accedono le persone. I modelli “casalinghi” di norma sono per una o due persone, ma ci sono anche modelli chiaramente più grandi. L’interno della struttura deve essere in legno naturale non trattato e con caratteristiche la flessibilità e la resistenza agli sbalzi termici. Le tipologie di legno possono essere differenti ed incidono sul prezzo: ce ne sono di considerati migliori ed altri meno. Il legno riscaldandosi rilascia nella sauna un piacevole profumo che varia anche in base al tipo di legno.

Nell’ambiente vi sarà una stufa con un contenitore con delle pietre laviche che mantengono il calore nella stanza e fanno evaporare le gocce d’acqua che vi si gettano sopra per mantenere l’umidità.

Quanto spazio ti occorre per una sauna da esterno?

La sauna da esterno può essere collocata ovunque purché vi sia un collegamento idraulico e all’impianto elettrico. Riguardo all’alimentazione della sauna è bene sapere che i consumi sono di circa 1kWh per riscaldare 1 metro quadrato di sauna, quindi potrebbe in alcuni casi essere necessario aumentare il wattaggio dell’impianto elettrico per evitare sovraccarico. Normalmente si sceglie però un luogo arieggiato e, se disponibile, accanto alla doccia per poter rinfrescarsi così subito dopo la sauna.

L’ingombro della sauna dipende dal tipo di prodotto: se è un monoposto di certo sarà meno voluminoso rispetto ad un due porte. I modelli quadrati o a base tonda articolati verticalmente sono meno ingombranti rispetto ai modelli a botte, per esempio. Una volta che si ha la sauna, la si utilizzerà molto più di quanto si pensi, quindi, è importante progettare bene la posizione e lo spazio ad essa dedicato. La sauna deve essere pratica, comoda, funzionale altrimenti si finirà per avere un bel oggetto inutilizzato.

Saune da esterno: perché metterne una in giardino?

Chi già fa la sauna presso il centro benessere di fiducia, sa già che si tratta di un prodotto magnifico dal punto di vista della salute. La sauna non solo è rilassante per la mente, ma anche per i muscoli, le ossa, la pelle in generale. Pensare di poter accedere quindi quotidianamente ad un trattamento di questo tipo è qualcosa che migliora la vita delle persone.

Oltre al fattore piacevolezza e benessere, va tenuto in considerazione che la sauna in giardino è sicuramente qualcosa di stile e carattere. I modelli di oggi sono belli da vedere, innovativi e capaci davvero di fare arredamento. Le dimensioni si adattano a tutti gli spazi, quindi chiunque può mettere una sauna nel proprio giardino.

Colori, forme, stili sono diversi per accontentare tutti i gusti e le esigenze. A questo proposito, anche in base al budget, è possibile scegliere fra i modelli in vendita quello accessoriato con gli optional di proprio interesse. In ogni caso, di solito, le saune da esterno non richiedono grande manutenzione. Le aree più “sfruttate” come i sedili interni si possono pulire facilmente e in maniera rapida.