Vetro cabina doccia: meglio il vetro opaco o quello trasparente? Tutti i pro e i contro

Su ImportForMe è possibile trovare cabine doccia di alta qualità ad ottimi prezzi. Il ventaglio è molto ampio e variegato e per questo non è per tutti facile scegliere il prodotto giusto. Se per la forma della cabina doccia è possibile tutto sommato muoversi con maggiore agilità, visto che dipende dallo spazio a disposizione e ai gusti, diverso è per la scelta della tipologia di vetro. La scelta non è solo relativa allo spessore che sul portale è possibile trovare da 6 a 8 mm, ma anche all’estetica: ci sono vetri trasparenti, satinati, fumè. Qual è il miglior vetro per la cabina doccia?

Ogni tipologia ha le sue caratteristiche, vediamo quali sono per capire bene come effettuare la propria scelta. È importante ricordare che, indipendentemente dalla caratteristica estetica del vetro, i vetri proposti su questo portale sono tutti reversibili, con vetro anti rottura temperato, anti frammentazione e dotati di trattamento anti goccia al silicio.

Vetro opaco o trasparente: il grande dilemma

I vetri per le docce qui proposti sono opachi, chiari o fumé, oppure trasparenti. Per ogni spessore, profilo e forma è possibile scegliere fra queste tre tipologie di vetro. Per scegliere bisogna riflettere su quali sono le esigenze e lo stile del bagno. Le preferenze rispetto a questi tre tipi di box doccia si dividono al 50% nelle persone: c’è chi apprezza la discrezione dell’opacità, comunque elegante e sofisticata, chi invece preferisce un prodotto quasi invisibile, capace di dare luminosità come il trasparente. Di fatto ognuna delle due tipologie ha proprie caratteristiche, quindi non è possibile dire che l’una sia meglio dell’altra di fatto.

Come scegliere fra box doccia opaco e box doccia trasparente

Per scegliere bene, la prima domanda da farsi è quella relativa alle proprie priorità per il bagno. È più importante l’estetica oppure la facilità di pulizia? Conta maggiormente la propria intima privacy o la diffusione della luce nell’ambiente?

La cabina doccia trasparente

Il box doccia con il vetro trasparente è di certo uno dei prodotti più acquistati, un classico apprezzato per lo stile e l’eleganza e per la sua semplicità, capace di sposarsi con ogni stile. La luce passa attraverso le pareti del box doccia trasparente, diffondendo la luce nell’ambiente. Un grande vantaggio specie per gli ambienti dalle piccole dimensioni. Se nel bagno e/o nella zona all’interno dell’area doccia vi sono elementi raffinati, come una rubinetteria luminosa e delicata, piastrelle decorate, il cristallo trasparente saprà esaltarli al meglio.

C’è da dire, tuttavia che il cristallo trasparente è ovviamente meno facile da gestire rispetto ad un opaco. È vero che, come detto, con il trattamento antigoccia è tutto più facile, ma di certo l’opaco appare sempre più perfetto ed impeccabile. Il box doccia trasparente periodicamente va pulito bene, specie se l’acqua è ricca di calcare.

La cabina doccia con il vetro opaco: chiaro o fumé

Il vetro della cabina doccia opaco si distingue rispetto ad ogni altro ed è capace di dare al bagno un aspetto ricercato, sofisticato, moderno. Il suo grande vantaggio è la più facile pulizia, visto che non si vedono aloni o gocce di acqua asciugatesi sui vetri. Oltre a questo, c’è il vantaggio che questo prodotto è capace di garantire grande privacy. Una volta dentro la doccia, infatti, pur rimanendo la luce, si è “chiusi” in un ambiente separato e discreto. Da fuori non si vede nulla se non un’ombra ed è una cosa molto comoda se in casa si è tanti e c’è un unico servizio, così anche se qualcuno entra ed esce dal bagno si è “nascosti”.